Rigenerazione Urbana – Urban Regeneration

annuncio con immenso piacere l’uscita del mio nuovo libro, edito da VERTIGO Edizioni, che potete trovare in tutte le librerie di fiducia delle vostre città.

Il testo è stato pubblicato con il supporto dell’Office of Research della University of Notre Dame

http://www.vertigobookshop.it/1/rigenerazione_urbana_ettore_maria_mazzola_11606855.html

Questa è la recensione, in italiano e in inglese, dell’editore:

Il quartiere Zen di Palermo è una mostruosità socio-economica, al pari di tanti altri in Italia quali Il Corviale di Roma, le Vele di Scampia a Napoli, il Gallaratese di Milano. Si tratta di opere urbanistiche costate moltissimo diversi decenni fa e che oggi dimostrano il fallimento di una progettualità meramente incline a costruire conglomerati di edifici, senza un’idea di fondo della città. I residenti, prime vittime di questi quartieri privi di identità e abbandonati al degrado e all’incuria, hanno bisogno di riappropriarsi dei propri spazi, sì da renderli vivibili e aperti a un’ampia socialità.
In questo pregevole saggio bilingue, accompagnato da un ampio repertorio iconografico, Ettore Maria Mazzola, esperto di restauro, progettazione architettonica e urbana, dà forza a una nuova visione, condivisa da numerose personalità, che non mira più a edificare opere faraoniche e spettacolari, ma a programmare interventi strutturali mirati, che potrebbero rivelarsi ottimi investimenti per lo Stato.
Il progetto qui presentato di riqualificazione dello Zen di Palermo è un ottimo esempio di come sia possibile rigenerare le periferie delle grandi città, migliorando la qualità di vita dei suoi residenti, i veri protagonisti del cambiamento.

he Zen district of Palermo is a socio-economic monstrosity, similar to many others in Italy, such as Il Corviale in Rome, the Vele di Scampia in Naples and the Gallaratese in Milan. These urban works, whose construction cost, several decades ago, has been very high, today demonstrate the failure of a methodology of planning limited to implement merely conglomerates of buildings, without an underlying idea of the city. The residents, the first victims of these “identity less” neighborhoods abandoned to decay and neglect, need to re-appropriate their spaces to make them livable and open to a broad sociality.
In this valuable bilingual essay, provided of a wide iconographic repertoire, Ettore Maria Mazzola, expert of restoration and both architectural and urban design, gives strength to a new vision, shared by numerous personalities, which no longer aims to build pharaonic and spectacular works, but to planning targeted structural interventions, which could prove to be excellent investments for the state.
The project presented here for the redevelopment of Zen in Palermo is an excellent example of how it is possible to regenerate the suburbs of large cities, improving the quality of life of its residents, the real protagonists of change.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.